Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Nel 2009 giacevano nelle casse dell'IMAIE oltre 140 milioni di diritti non distribuiti, oggi nel 2015 ce ne sono ancora 95 milioni da ripartire. Le società di gestione si stanno adoperando perchè la situazione si sblocchi il prima possibile e perchè gli artisti ricevano quanto dovuto. Le società di collecting sono costrette ad operare tra mille difficoltà perchè non hanno ricevuto dai produttori i dati necessari per individuare gli artisti aventi diritto. E' interesse quindi dell’artista stesso compilare e inviare alla propria collecting le schede di repertorio delle proprie opere registrate. Al fine di semplificare il controllo dei tabulati di tutte le emittenze radio e televisive relativamente alle riutilizzazioni delle opere, è importante che gli artisti compiano con cura quest'opera di ricostruzione del proprio repertorio artistico, comunicando di volta in volta informazioni corrette ed aggiornate sulla propria attività di artisti interpreti esecutori.
Sarà in tal modo possibile seguire tutta l’evoluzione delle opere musicali ed audiovisive alle quali gli artisti hanno partecipato, creando una banca-dati degli artisti e delle opere, fondamentale per la ripartizione dei diritti agli artisti stessi.

Ricordiamo che il diritto ha una durata di 70 anni per il settore musicale e di 50 anni per il settore audiovisivo, pertanto solo gli strumenti informatici possono venire in aiuto nel rintracciare le opere interpretate nel tempo.

Oltre alla scheda generale del repertorio, che vi invitiamo a compilare e trasmettere all’indirizzo riportato sulla stessa, ci sono altre 2 schede più dettagliate che definiscono meglio il tipo di opera interpretata: una scheda specifica per ogni singola opera, completa di interpreti e dati di produzione, la seconda per la segnalazione di passaggi radiofonici e televisivi, con l’indicazione della rete emittente, la fascia oraria, etc.

Oltre al formato pdf, è disponibile la scheda in formato word scrivibile, per consentire di volta in volta l’aggiornamento e l’inserimento di nuove opere.

 

SCARICA LA MODULISTICA PER SEGNALARE IL TUO REPERTORIO E INVIALA AGLI INDIRIZZI MAIL DEDICATI

 

SETTORE AUDIOVISIVO (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Scheda dichiarazione repertorio audiovisivo - formato word

Scheda dichiarazione repertorio audiovisivo - formato pdf

Scheda di segnalazione e/o integrazione interpreti delle opere cinematografiche e/o assimilate - formato word

Scheda di segnalazione e/o integrazione interpreti delle opere cinematografiche e/o assimilate - formato pdf

Scheda di segnalazione passaggi opere cinematografiche e assimilate - formato word

Scheda di segnalazione passaggi opere cinematografiche e assimilate - formato pdf

 

SETTORE MUSICA  (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Scheda dichiarazione repertorio musicale - formato word

Scheda dichiarazione repertorio musicale - formato pdf

Scheda di segnalazione e/o integrazione interpreti delle opere musicali e/o assimilate - formato word

Scheda di segnalazione e/o integrazione interpreti delle opere musicali e/o assimilate - formato pdf

Scheda di segnalazione passaggi opere musicali e assimilate - formato word

Scheda di segnalazione passaggi opere musicali e assimilate - formato pdf

Scheda dichiarazione repertorio musicale artista che si autoproduce - in via di definizione

I miei dati